VINO ROSÉ: BOOM IN UK E USA

Il segmento del vino rosato in costante crescita, soprattutto nel Regno Unito e negli Stati Uniti.

La crescita del consumo dei vini rosati è uno dei fenomeni più evidenti degli ultimi anni. Tra il 2000 ed il 2019, la crescita è stata del 15,8%, a fronte di un +2,5% del vino nel suo complesso”.

Questo trend riguarda anche il nostro Paese, il quale infatti si posiziona al quinto posto per consumo di vini rosé con un 13% sul totale. Sulla produzione mondiale di questo segmento l’Italia incide per circa il 7% con quattro regioni in particolare: Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Puglia. Queste hanno riguardato circa il 67% della produzione rosé DOP e IGP nazionale.

In Usa, le vendite off-premise a valore di rosé fermi sono cresciute del 126,7% tra il 2011 ed il 2020, con un +75,2% sul totale table wine e un giro d’affari che, nell’ultimo anno, ha superato 1 miliardo di dollari”. Seppure i vini rosati italiani rappresentino solamente una quota marginale del 6%, hanno ottenuto l’incremento più significativo nel 2020, segnando un +63,9%.

Anche nel Regno Unito si è registrato questo trend positivo: il segmento dei vini rosati italiani nell’off-premise ha registrato un +59,7% a valore.

L’articolo completo di Wine News è disponibile qui.

Per favore ruota cellulare in modalità portrait