VINI ITALIANI IN CANADA: GLI ULTIMI TREND

Secondo alcuni buyer canadesi in Canada si stanno affermando tre trend principali nel campo del vino italiano.

Negli ultimi 20 anni, il vino italiano ha registrato sul mercato canadese una crescita in termini di import, ogni anno sempre più incrementale”.

L’Italia, infatti, risulta il terzo Paese esportatore di vino in Canada, nonostante nel 2020 a causa della pandemia mondiale si è registrato un calo a volume del 3,1%. I consumi di vino italiano in questi anni sono aumentati in tutte le 13 province del Canada ed in particolare nelle province dell’Ontario. Questo trend è stato incentivato dalla grande comunità italiana presente nel territorio e dalla presenza di molti ristoranti italiani, fondamentali soprattutto per i vini entry level.

Nel 2021 si stanno osservando alcuni trend molto interessanti: vini frizzanti, vini bio e low sugar e l’utilizzo del digitale. “Il brand Prosecco ha creato una cultura ed un trend che ha portato i consumatori canadesi a consumare maggiormente e più abitualmente vini frizzanti, precedentemente consumati solo durante le occasioni speciali”. Un altro trend a cui si sta assistendo in Canda ma anche nel resto del mondo è la crescita dei consumi dei vini biologici con basso contenuto calorico. Questa tendenza si sta riscontrando principalmente nella città di Toronto dove i consumatori stanno apprezzando molto i vini vegani con certificazioni bio. Inoltre, in Canada sta diventando sempre più necessario mantenere un dialogo costante con gli agenti che presidiano il territorio. “Una comunicazione che deve essere necessariamente coadiuvata anche dall’utilizzo degli strumenti digitali attraverso il continuo aggiornamento del proprio sito, caricando brochure e schede tecniche; così come il costante aggiornamento dei canali social, utili a mantenere alto engagement nei confronti della propria attività aziendale”.

L’articolo completo di Wine Meridian è disponibile qui.

Per favore ruota cellulare in modalità portrait