Edoardo Freddi Logo

PREVISIONI PER IL MERCATO DEL VINO ITALIANO

Secondo alcune ricerche condotte da CIA e UIV l’industria del vino registrerà una buona crescita nel 2021.

Post Instagram e Facebook

Alla fine dell’anno l’industria del vino registrerà un aumento del 9%, con un giro d’affari di circa 11 miliardi di euro, mantenendo il secondo posto nella classifica globale dei maggiori Paesi esportatori”.

Secondo Cia-Agricoltori Italiani e Unione italiana vini, le previsioni per il mercato del vino non sono affatto male per il 2021. Si stima che entro la fine dell’anno, l’industria del vino italiana vedrà un aumento del 9%, per un valore complessivo di 11 miliardi di euro. Questi numeri seppure incoraggianti, mettono in evidenza come il ritorno ai livelli pre-Covid (13 miliardi di euro) sia ancora distante. “Secondo le associazioni, bisogna attendere la ripresa stabile della ristorazione e del turismo, così come del commercio mondiale e nel frattempo puntare su nuovi canali, mercati e trend e quindi scommettendo sull’e-commerce, che ha già registrato un aumento del 120% nei primi 6 mesi del 2021 e sul boom del vino rosato”.

Nell’anno della pandemia si è assistito ad un boom dell’e-commerce: +75% di siti aziendali e portali dedicati al vino. In tempo di lockdown il 52% della popolazione ha acquistato vino online per la prima volta e si crede che almeno il 40% di questa percentuale proseguirà con gli acquisti online di vino e altre bevande alcoliche.

Saranno gli spumanti e in particolare il Prosecco a trainare la ripresa delle esportazioni: questi rappresentano circa un quarto dell’export vinicolo per un valore di circa 2 miliardi, di cui il 70% è da imputare alla Doc Prosecco. “Un trend in crescita costante, tanto che si stima entro il 2024 oltre il 30% in più dell’attuale produzione nazionale di 750 milioni di bottiglie. Questo accanto all’exploit dei rosati, che ha totalizzato 120 milioni di bottiglie solo nel 2020 per un valore di 450 milioni, con un effetto traino del nuovo Prosecco Rosé superiore al 10%”.

L’articolo completo di Controcampo è disponibile qui.

Per favore ruota cellulare in modalità portrait