LE VENDITE DI VINO NELLA GDO OTTENGONO OTTIMI RISULTATI NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2021

La GDO italiana ha registrato un trend molto positivo nel primo trimestre dell’anno.

I dati del primo trimestre segnano un incremento del 22% per le vendite di vino nella GDO, di cui +15% per il vino fermo e +51% per gli spumanti”.

Questo trend, iniziato nell’anno della pandemia, sta proseguendo positivamente anche nel 2021, dove infatti le vendite di vino nella GDO hanno visto un aumento del +22% per un valore di 766 milioni di euro. Per questo dato, bisogna però considerare che nel primo trimestre sono stati inseriti anche le vendite di vino delle festività natalizie del 2020. Le vendite di spumante, infatti, hanno registrato un +51% per un valore complessivo di 154 milioni di euro. “I metodo classico accelerano decisamente rispetto agli Charmat (+83% rispetto a +47%), mentre pur crescendo restano sempre indietro gli spumanti dolci (+31%)”.

I vini fermi hanno invece registrato una crescita più contenuto ma per hanno un valore molto maggiore, 596 milioni di euro. “All’interno della categoria vini fermi: DOC meglio (+20%) degli IGT (+15%), a loro volta meglio dei vini comuni (+3%). Vini bianchi (+20%) meglio dei vini rosati (+17%) e dei vini rossi (+11%)”.

“Il mercato dello spumante si conferma un mercato essenzialmente guidato dai volumi, mentre per i vini fermi c’è un maggiore bilanciamento tra prezzi e volumi”.

L’articolo completo de I numeri del vino è disponibile qui.

Per favore ruota cellulare in modalità portrait